LadyP, anche le donne fanno pipì in piedi Risolto l'inconveniente di fare la pipì in bagni pubblici poco igienici

Era da un po’ che volevo acquistarlo, soprattutto dopo che l’anno scorso, durante le vacanze, mi sono ritrovata più volte a dover far pipì in bagni pubblici molto frequentati e quindi molto poco puliti.
In aeroporto, in piscina, in un bar, in un museo, ma anche dietro a una pianta durante una passeggiata in montagna… diciamocelo, essere donne e dover fare pipì a volte è fastidioso e poco igienico.

sit or not

Ecco quindi la rivoluzione: LadyP. E anche noi donne possiamo fare la pipì in piedi!
L’ho trovato su internet, acquistato, e in pochi giorni mi è arrivato a casa. Ora è sempre nella mia borsetta, all’interno del suo sacchettino nero.
Il prodotto è disponibile in diversi colori e con diversi accessori, a seconda dei gusti e delle necessità.

ladyp

Cos’è LadyP?
Si tratta di una specie di imbutino in silicone, quindi assolutamente igienico e anallergico. Si piega con facilità e occupa pochissimo spazio. Basta poggiare la parte più larga al nostro corpo, e fare pipì normalmente, a parte per il fatto di rimanere in piedi!
La pipì (che ricordiamo, quando esce dal nostro corpo è sterile), passa attraverso l’imbutino e zampilla dall’altra estremità. Devo dire che prendere la mira nel wc è davvero molto semplice, quindi non capisco proprio gli uomini che la fanno fuori, adesso posso dirlo, in quanto ho potuto provare! 🙂

ladyp_bag
Una volta finito, prima di riporlo di nuovo nel sacchettino, basta passarlo sotto l’acqua corrente per sciacquarlo. Se non si ha la possibilità, è sufficiente asciugarlo con un po’ di carta igienica o un fazzolettino e rimandare l’operazione.
LadyP fornisce anche un pratico tappino salvagoccia, per cui non c’è rischio di sporcare nulla.

pipi_in_piedi

Che dire, da quando ne sono in possesso l’ho sperimentato nei bagni di fast-food, aeroporti, fiere, e ne sono rimasta entusiasta. Da ora in poi, mai più senza il mio LadyP!

Leggi altro della sezione BEAUTY AND WELLNESS

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *