Giovedì, tutti intorno alla Gioeubia! La tradizione della Gioebia l'ultimo giovedì di gennaio

L’ultimo giovedì di gennaio, in molte zone del nord Italia, in particolare Lombardia e Piemonte, si festeggia la Gioeubia!

Quindi, se vi capitasse di trovarvi in quelle zone, non spaventatevi se vedrete fantocci di streghe su roghi di legno e cartone, anzi, fermatevi fino a sera, quando avrà inizio il rito della Gioeubia!

Rogo_giubiana_cantù

Generalmente verso le ore 21, infatti, queste vecchie streghe verranno date alle fiamme, e lasciate bruciare fino a che non ne rimarrà solo cenere.
La gente riunita intorno berrà vino caldo e mangerà polenta e bruscitti (carne macinata) o risotto e luganega (salsiccia), scaldandosi al calore del rogo.

La festa rappresenta infatti l’addio dell’inverno e di tutte le cose vecchie.
Tutto ciò che si vuole lasciare nel vecchio anno viene simbolicamente racchiuso in questo fantoccio bruciato, facendo così spazio all’arrivo della primavera e di buone nuove.

Una tradizione popolare di grande effetto, dove la città si riempie di fiamme, alle quali tutti, bambini e adulti, affidano ciò che di brutto vogliono allontanare o dimenticare.
Accendendo la speranza di un nuovo anno ricco di prosperità!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *